Sconfitta contro il Dream Team

24 settembre 2019

 

SCONFITTA 3-2 CONTRO IL DREAM TEAM:

 

IL SANT’EGIDIO SALUTA LA COPPA

 

 

  

Nello scontro diretto per il passaggio alla fase successiva della Coppa, il Sant’Egidio Femminile cade per 3-2 in rimonta contro il Dream Team. Il ko costa l’eliminazione anticipata dal torneo per le ragazze di mister Valentina De Risi.

 

Il match per le ragazze in maglia gialloblù si era ben messo fin dall’inizio: dopo 4 minuti, Calandro sfiora il gol centrando il palo direttamente su calcio piazzato. Al 15’ però Di Martino fa centro, approfittando di un intervento non perfetto del portiere su una punizione calciata dalla sinistra. Il Sant’Egidio sfiora anche il raddoppio sugli sviluppi di calcio piazzato ma questa volta l’estremo difensore dei padroni di casa non si fa sorprendere. Ma al 44’, una distrazione del reparto arretrato delle ragazze di mister De Risi costa il pareggio: su una punizione calciata dalla metà campo, si inserisce indisturbata Musella che batte Pascale e fa 1-1.

Nella ripresa, il Sant’Egidio Femminile viene colpito nuovamente dopo appena 5 minuti: in ripartenza, il Dream Team fa centro grazie ad una parabola di Lupoli che non lascia scampo a Pascale. Le ragazze di De Risi, accusano la rimonta subita e al 18’ vengono punite impietosamente. Orlando e l’estremo difensore del Sant’Egidio non si intendono e vengono beffate dall’inserimento di Tozzi che ringrazia e segna il 3-1. Qui viene fuori l’orgoglio delle ragazze in maglia gialloblù: dopo appena 5 minuti, Paolillo svetta in area di rigore e di testa fa 2-3. Nel finale, le ragazze di mister De Risi cercano con forza di riequilibrare nuovamente il match sfiorando il pareggio ma senza successo.

La partita si chiude sul 3-2 per il Dream Team che conquista il passaggio del turno, mentre il Sant’Egidio saluta il torneo in anticipo.

 

"Oggi è stata una partita dai due volti - commenta mister De Risi - sicuramente eravamo "sulle gambe" per i carichi di lavoro del ritiro. Le calciatrici del Dream Team sono state molte piu' reattive. Nonostante il nostro vantaggio iniziale, nel primo tempo soprattutto, le ragazze di mister Aielli sono sembrate molto piu' convinte. Nella ripresa è andata meglio ma abbiamo commesso errori imperdonabili e siamo state, giustamente, punite. Abbiamo avuto le occasioni per pareggiare, ma credo che il risultato sia giusto perchè le napoletana ci hanno creduto di piu' e hanno meritato il passaggio del turno."

 

Nando Armenante