Chieti - Sant'Egidio

29 marzo 2021

La seconda giornata di ritorno del campionato nazionale di Serie C propone la sfida tra Chieti, seconda in classifica, e il Sant’Egidio Femminile, penultimo con appena 8 punti in classifica.

La sfida per le campane appare proibitiva anche se questa volta, dopo le sconfitte con le altre squadre di vertice Res e Palermo, le leonesse sembrano piu in partita. Infatti nei primi minuti il Sant’Egidio si affaccia piu’ volte nella metà delle padroni di casa, pur non creando grossi pericoli. Al contrario, alla prima vera occasione il Chieti passa con il gol di Galluccio che approfitta dell’incertezza della difesa sant’egidiana.

Le ragazze di mister De Risi provano una timida reazione ma la conclusione di Sabatino termina in mano al portiere.

Le teatine provano a chiudere il match ma trovano pronta Pascale che si supera fino al 37’ quando nulla può sugli sviluppi di un calcio d’angolo che Stivaletta tramuta in gol.

Le ospiti accusano il colpo e capitolano dopo appena due minuti con Stivaletta che da fuori area realizza il tre a zero e la sua doppietta personale.

Nella ripresa il Sant’Egidio scende in campo deciso a giocarsela e conquista subito un calcio di rigore realizzato da Mazza. Le leonesse potrebbero riaprire il match ma il tiro di capitan Olivieri termina di poco a lato.

Il Chieti alla prima occasione del secondo tempo ristabilisce le distanze ancora con Galluccio che di testa supera Pascale ingannata dal sole.

La partita è ormai chiusa e si susseguono i cambi da una parte e dall’altra. Negli ultimi minuti c’è gloria per Pascale che si superare con l’ennesima ottima parata su Vukcevic.

 

“Oggi era davvero difficile fare di piu’ – commenta mister De Risi – è vero che torniamo a casa con l’ennesima sconfitta. Ma questa volta siamo state vive fino alla fine. L’avversario è di grande livello e sarebbe stata necessaria una vera impresa per portare via punti ad una squadra ancora imbattuta quest’anno. Ciò che contava era reagire a questo periodo difficile sotto tanti aspetti. Siamo state squadre soffrendo e lottando insieme e compatte. Sono sicura che se affronteremo le prossime gare come abbiamo fatto oggi riusciremo a dire la nostra per la salvezza. Nonostante la sconfitta faccio un plauso alla mie ragazze”